Assegni di studio

I figli di iscritti all’ENPAP deceduti o divenuti inabili allo svolgimento dell’attività professionale possono beneficiare di assegni per sostenere i propri studi per la frequenza di: scuole superiori, corsi universitari o di specializzazione (Capo VI del Regolamento delle forme di assistenza).

DESTINATARI. Gli assegni possono essere erogati a persone che abbiano un’età non superiore a 25 anni nel periodo di studio per cui si chiede l’assegno e che siano regolarmente iscritti al corso di studio. Nella graduatoria per l’assegnazione sarà tenuto conto dello stato economico e patrimoniale del nucleo familiare.

NUMERO DI BORSE E LORO ENTITÀ. Per il bando relativo all’anno 2016, gli assegni di studio sono così suddivisi:

  • n. 8 assegni di studio di euro 2.500,00 ciascuno, per figli di iscritti deceduti o inabili che frequentano con regolarità gli istituti di scuola media superiore;
  • n. 12 assegni di studio, di euro 5.000,00 ciascuno, per figli di iscritti deceduti o inabili che frequentano con regolarità le università statali o riconosciute ovvero scuole di specializzazione post-lauream.

DOMANDA. La domanda deve essere trasmessa a mezzo raccomandata entro i termini previsti.

Le domande dovranno contenere:

  • richiesta dell’assegno di studio
  • stato di famiglia
  • indicazione del nominativo dell’iscritto deceduto o certificato medico attestante l’eventuale inabilità
  • codice fiscale del figlio per cui viene richiesto l’assegno
  • certificato dalla segreteria della scuola o università, curriculum vitae
  • modello ISEE del nucleo familiare
  • dichiarazione di eventuali altri assegni o borse di studio in essere
  • dichiarazione di consenso al trattamento ai dati personali debitamente sottoscritta

Attenzione! In caso di domanda presentata da parte di soggetti di minore età, la stessa dovrà essere compilata e sottoscritta in nome e per conto del minore a cura della persona che ne esercita la tutela.

TERMINI DI PRESENTAZIONE. Per gli assegni di studio riferibili all’anno 2016 è possibile presentare la domanda entro il 28/02/2017.

TRATTAMENTO FISCALE DEGLI ASSEGNI. Gli assegni sono tassabili come redditi assimilati al lavoro dipendente, ai sensi dell’art. 50, comma 1 lettera c) del TUIR le erogazioni di somme corrisposte per assegni di studio sono tassabili come redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, salvo le esenzioni espressamente previste dalla legge.

 Per maggiori informazioni consulta il BANDO ASSEGNI DI STUDIO A FIGLI DI ISCRITTI DECEDUTI O INABILI