Cancellarti dall’Ente

QUANDO PUOI CANCELLARTI

Puoi cancellarti dall’ENPAP se:

  • non produci reddito professionale per un intero anno solare (art. 1, comma 5, del Regolamento per l’attuazione delle attività di previdenza).

oppure

  • se ti cancelli dall’Albo (art. 1, comma 8, Regolamento per l’attuazione delle attività di previdenza).
Attenzione! La chiusura della partita IVA non è un requisito per cancellarsi dall’ENPAP: è necessario quindi non aver prodotto più reddito oppure essersi cancellati dall’Albo.

 

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA DI CANCELLAZIONE

Se non hai prodotto reddito e vuoi che la cancellazione dall’ENPAP decorra dal 1° gennaio dell’anno in cui non hai avuto incassi, la tua domanda di cancellazione dovrà essere compilata online entro il 31 dicembre dello stesso anno. In caso contrario, resterai iscritto e dovrai comunque dichiarare il tuo reddito pari a zero e versare i contributi minimi (soggettivo, integrativo e maternità).

Esempio. Nel 2018 non hai prodotto o non prevedi di produrre redditi; compilando la domanda di cancellazione online entro il 31 dicembre 2018, la cancellazione sarà valida a decorrere dal 1° gennaio 2018 e non dovrai versare i contributi per il 2018 (da versare nel 2019).


Se ti cancelli dall’Albo
, la tua cancellazione dall’ENPAP decorrerà dalla data di cancellazione dall’Albo. Dovrai completare il versamento dei contributi fino alla data di cancellazione dall’Albo (saranno calcolati in proporzione ai mesi di effettiva iscrizione all’ENPAP).

Attenzione! Si considerano mesi interi le frazioni di tempo superiori a quindici giorni. Il contributo di maternità è comunque dovuto per intero, in quanto contributo solidaristico e indipendente dal reddito che hai prodotto.

COME PRESENTARE LA DOMANDA DI CANCELLAZIONE

Per cancellarti è necessario compilare la domanda online presente in Area Riservata (sezione SERVIZI PER TE>Domanda di cancellazione dall’ENPAP).
Inserisci tutte le informazioni richieste e poi premi il tasto INVIO; quindi scarica o stampa la ricevuta in formato PDF.

COSA ACCADE DOPO LA CANCELLAZIONE

Con la cancellazione non perdi i contributi che hai versato.
ENPAP li conserva sulla tua posizione e continuerà a rivalutarli anno dopo anno.
Potrai riaverli sotto forma di pensione al compimento dei 65 anni (raggiunti almeno cinque anni di effettiva contribuzione).

Ricorda che potrai sempre controllare la loro rivalutazione anche dopo la cancellazione accedendo alla tua Area Riservata.

Attenzione! Se dovessi, in futuro, riprendere l’attività libero professionale ricorda che dovrai re-iscriverti all’Ente e che i nuovi contributi si sommeranno a quanto già versato.