10 gennaio 2019

Bandi assistenziali anno 2018: presentazione domande entro fine febbraio 2019

Entro il 28 febbraio 2019 potranno essere presentate le domande per l’assegnazione delle prestazioni assistenziali relative all’anno 2018, compilando e inviando gli appositi moduli reperibili all’interno di ciascuna delle specifiche sezioni del sito di seguito riportate per ciascuna tipologia di bando.

 

Contributo per assistenza inabili

Hanno diritto al contributo per anziani non autosufficienti i pensionati ENPAP, ma anche ai genitori o ai figli o al coniuge degli Iscritti, che si trovano in una delicata situazione legata alla perdita di autosufficienza o per inabilità temporanee o permanenti.
Per maggiori informazioni sul contributo e sulle modalità di presentazione della domanda, consulta l’apposita sezione del sito.

 

Contributo per calamità naturali

Hanno diritto a ricevere l’indennità una tantum per catastrofe o calamità naturali gli iscritti ENPAP che abbiano subito danni allo studio professionale, a causa di eventi naturali (calamità o catastrofe) in Comuni nei quali è stato dichiarato lo stato di emergenza.
Per maggiori informazioni sul contributo e sulle modalità di presentazione della domanda, consulta l’apposita sezione del sito.

 

Contributo per le spese funerarie

Hanno diritto al contributo per le spese funerarie i superstiti degli iscritti ENPAP a cui spetta la pensione indiretta. Il contributo per le spese funerarie può essere erogato anche a integrazione di eventuali altri importi corrisposti allo stesso titolo da altri organismi di assistenza pubblica o privata.
Per maggiori informazioni sul contributo e sulle modalità di presentazione della domanda, consulta l’apposita sezione del sito.

 

Assegni di studio

Hanno diritto agli assegni di studio i figli degli iscritti ENPAP il cui genitore sia deceduto o divenuto inabile a svolgere l’attività lavorativa.
Per ottenere tale forma di assistenza (complessivamente 20 assegni di studio) è necessario essere regolarmente iscritti al corso di studio e non aver superato i 25 anni di età nell’anno per cui si chiede l’assegno. Per maggiori informazioni sul contributo e sulle modalità di presentazione della domanda, consulta l’apposita sezione del sito.

 

Per ogni ulteriore informazione sui Bandi è possibile contattare il Servizio Welfare (Contati ENPAP).