Contributo borse lavoro | Domande Frequenti

Torna alla pagina del sito dedicata al Contributo Borse Lavoro

Indice domande

Se non hai trovato risposta ai tuoi dubbi o stai riscontrando problemi tecnici in fase di compilazione della domanda, invia una email a assistenza.viveremeglio@enpap.it

Questa casella email è l’unico canale di contatto dedicato e attivo per questa forma di assistenza
Eventuali quesiti posti attraverso altre modalità (altri indirizzi email, ticket, o telefonicamente) non potranno essere presi in carico e non verranno riscontrati dall’Ente


Qual è lo scopo del progetto promosso da ENPAP “Vivere Meglio: promuovere l’accesso alle terapie psicologiche?
Il progetto è finalizzato a favorire l’accesso gratuito dei Cittadini alle terapie psicologiche per ansia e depressione e a sperimentare sul campo, per la prima volta, un Percorso Diagnostico e Terapeutico (PDT) fondato sugli esiti della Consensus Conference, attraverso l’operato dei 1.000 professionisti che risulteranno beneficiari della borsa lavoro.
I Cittadini potranno quindi accedere a un percorso strutturato di diagnosi e trattamento a seguito di uno screening iniziale da effettuare sul portale internet dedicato al progetto e disponibile, nel corso del mese di ottobre.

torna all’indice delle domande

Con quale modalità ed entro quando posso presentare domanda di contributo per borsa lavoro per l’annualità 2022?
La domanda per la concessione del contributo borsa lavoro dovrà essere presentata entro e non oltre il 06/05/2022, esclusivamente online attraverso l’Area Riservata di ENPAP accedendo alla sezione “Prestazioni assistenziali” e selezionando la voce “Borse lavoro”.

In fase di compilazione della domanda verrà chiesto di autocertificare sotto la propria responsabilità di possedere una serie di condizioni e requisiti (art. 3 del Bando).

Inoltre, in fase di compilazione della domanda, dovrà obbligatoriamente essere allegata in formato elettronico la seguente documentazione:

  • fronte-retro di un documento di riconoscimento in corso di validità;
  • modello ISEE Ordinario del nucleo familiare riferito all’ultimo anno fiscale disponibile.
Attenzione! Qualora, in fase di compilazione della domanda online, si dichiari di non voler allegare copia del modello ISEE, la domanda potrà essere ritenuta valida ma  non verrà attribuito alcun punteggio ai fini della graduatoria. 

 

torna all’indice delle domande

Quali requisiti sono richiesti per poter presentare domanda?
Possono presentare domanda le Iscritte e gli Iscritti attivi che:

  • abbiano maturato almeno un anno di effettiva contribuzione all’Ente e, pertanto, la data di iscrizione deve essere pari o antecedente al 01/01/2020;
  • abbiano conseguito un corrispettivo lordo medio, derivante dalla libera professione di psicologo, non inferiore a 5.000 euro nel triennio precedente la domanda o nel minor periodo nel caso in cui l’iscrizione sia di durata inferiore ai tre anni;
  • alla data di presentazione della domanda, siano in regola con gli adempimenti in materia di comunicazione reddituale e di versamenti.

Al fine della presentazione della domanda, dovrai autocertificare anche di:

  • essere iscritta/o all’Albo, in regola con tutte le quote annuali e non destinataria/o di provvedimenti di sospensione dall’attività professionale a qualunque titolo;
  • non essere annotato nell’elenco dei soggetti abilitati all’esercizio dell’attività psicoterapeutica e, pertanto, di poter erogare i soli interventi di bassa intensità ovvero di essere annotato nell’elenco dei soggetti abilitati all’esercizio dell’attività psicoterapeutica al fine di essere incluso tra gli assegnatari che potranno erogare interventi di media intensità;
  • possedere l’indirizzo PEC corrispondente a quello comunicato all’Ente (ovvero da aggiornarsi, se necessario, nella sezione anagrafica della propria Area Riservata ENPAP);
  • impegnarti a portare a termine le attività di formazione obbligatorie nella fase antecedente l’attuazione del Progetto, che prenderà avvio 3 giorni dopo la pubblicazione della graduatoria;
  • impegnarti a portare a termine le attività di monitoraggio e di supervisione scientifica di gruppo secondo i protocolli e le modalità definite dall’Ente;
  • impegnarti a partecipare alla fase di follow up prevista a distanza di 6 mesi dal termine della esecuzione del Progetto;
  • impegnarti a svolgere gli interventi in idonea sede professionale (studio, poliambulatorio, centro clinico o altra sede che garantisca adeguati standard di sicurezza, accessibilità e decoro) indicandone la precisa ubicazione ai fini della distribuzione regionale delle borse lavoro;
  • disporre degli strumenti anche informatici (device personali, connessione internet, ecc.) necessari per l’utilizzo del portale web nazionale messo a disposizione da ENPAP per l’accesso della cittadinanza ai trattamenti psicologici gratuiti;
  • impegnarti a trattare, in qualità di unico titolare del trattamento, i dati dell’utenza che accederà al servizio secondo le vigenti disposizioni di legge e a rilasciare idonei titoli fiscali per interventi gratuiti a ciascun beneficiario del trattamento, nel contesto del Progetto “Vivere Meglio”.
torna all’indice delle domande

Sono iscritta/o con decorrenza dal 2020 per l’intero anno,  posso presentare domanda di contributo?
Si, se l’iscrizione parte dal 1° gennaio 2020, è possibile. In tal caso il requisito relativo al corrispettivo medio conseguito sarà calcolato sulla sola annualità 2020.

torna all’indice delle domande

Sono iscritta/o con decorrenza dal 2021, posso presentare domanda di contributo?
No, non è possibile. Per poter presentare domanda, la data di iscrizione deve essere pari o antecedente al 01/01/2020.

torna all’indice delle domande

Sono iscritta/o con decorrenza dal 2019. Non essendo possibile calcolare la media triennale cosa succede?
In tal caso, il requisito relativo al corrispettivo medio conseguito sarà calcolato sulle due annualità disponibili, 2019 e 2020.

torna all’indice delle domande

Ho presentato domanda di cancellazione nel corrente anno 2022 ma non è ancora stata approvata. Posso presentare domanda?
No. Se intendi presentare domanda di contributo borse lavoro dovrai preventivamente annullare la domanda di cancellazione.

torna all’indice delle domande

Cosa si intende per regolarità degli adempimenti in materia reddituale e di versamenti?
Per regolarità degli adempimenti in materia reddituale si intende la presentazione di tutte le comunicazioni reddituali a decorrere dall’anno di iscrizione e sino all’ultima annualità (comunicazione reddituale sui redditi 2020).

Per regolarità degli adempimenti in materia versamenti si intende essere in regola con il versamento dei contributi dovuti a titolo di acconto e saldo, compresi eventuali interessi e sanzioni per ciascuna annualità.

La tua posizione risulta irregolare se:

  • sulla tua posizione, è presente un debito superiore a euro 150 di qualsiasi natura e origine;
  • hai aderito a un piano di rateazione dei debiti nei confronti dell’Ente per il quale sono ancora in corso i relativi pagamenti;
  • hai aderito all’esonero contributivo per l’annualità 2020 ma hai debiti su altre annualità;
  • hai scelto di versare i contributi dovuti a titolo di acconto o saldo utilizzando i 150 giorni successivi alla scadenza.
torna all’indice delle domande

Ho presentato domanda di esonero per l’anno 2020. Posso presentare domanda?
Sì, è possibile presentare domanda ricordando, però, che l’adesione all’esonero si configura come temporanea irregolarità ai fini della liquidazione delle forme di assistenza.
In tale evenienza, quindi, se sei entrato in graduatoria l’importo della Borsa Lavoro concorrerà alla copertura dell’importo della contribuzione oggetto di esonero. Una volta confermato in via definitiva il diritto allo stesso esonero (per il quale si è in attesa di apposito Decreto), il relativo importo figurerà in estratto conto come credito a tuo favore.

torna all’indice delle domande

Sto procedendo al versamento dell’acconto anno 2021 utilizzando la possibilità di versare nei 150 giorni oltre la scadenza del 1° marzo 2022. Posso presentare domanda?
No, per presentare domanda è indispensabile che la posizione dichiarativa e contributiva sia regolare. Pertanto, prima di presentare domanda, procedere con il versamento di quanto dovuto a titolo di acconto. Non appena acquisito il versamento, sarà possibile procedere con la compilazione della domanda.

torna all’indice delle domande

Ho in corso un piano di rateazione con l’Ente. Possono presentare domanda?
Per presentare domanda è indispensabile che la posizione dichiarativa e contributiva sia regolare. Pertanto, prima di presentare domanda, dovrai procedere con il versamento di quanto dovuto a titolo di rateazione. Non appena acquisito il versamento , sarà possibile procedere con la compilazione della domanda.

torna all’indice delle domande

In fase di calcolo dell’acconto ho utilizzato il metodo previsionale in quanto ho avuto un calo di reddito rispetto all’anno precedente. La mia posizione in Area Riservata presenta delle irregolarità sull’anno 2021. Possono presentare domanda?
Ti sarà possibile presentare domanda purché siano stati correttamente versati gli importi dovuti risultanti dalla procedura di calcolo dell’acconto con il metodo previsionale presente in Area Riservata e che la posizione sia regolare per le altre annualità.

torna all’indice delle domande

Oltre a svolgere la libera professione, sono anche un lavoratore dipendente. Posso presentare domanda?
Sì, puoi presentare domanda ma non ti sarà attribuito alcun punteggio ai fini della graduatoria.

torna all’indice delle domande

Oltre a svolgere la libera professione, sono anche pensionato ENPAP in attività. Posso presentare domanda?
Sì, puoi presentare domanda ma, avendo un’età maggiore di 50 anni, ti sarà attributo un punteggio pari a 1 ai fini della graduatoria.

torna all’indice delle domande

A quanto ammonta l’importo riconosciuto a titolo di borsa lavoro?
Per l’annualità 2022 l’importo lordo omnicomprensivo è pari a euro 5.000,00 e sarà erogato previa verifica della regolarità degli adempimenti in materia di comunicazione reddituale e di versamenti, con le modalità indicate nel Bando (vedere art. 7 del Bando).

torna all’indice delle domande

Con quali modalità e quali tempistiche verrà erogato il contributo?
Il contributo economico, previa verifica della regolarità degli adempimenti in materia di comunicazione reddituale e di versamenti, verrà erogato in tre tranches

  1. la prima, in acconto, per un importo fisso pari a euro 1.000,00, a condizione che siano state portate regolarmente a termine le attività formative previste obbligatoriamente nella fase antecedente l’avvio del percorso di trattamento;
  2. la seconda, in acconto, per un importo fisso pari a euro 3.000,00 euro, a completa e conforme ultimazione del percorso di trattamento;
  3. la terza, per la differenza a saldo di euro 1.000,00 euro, al termine della raccolta e della valutazione degli indicatori di esito nella fase di follow-up, prevista a distanza di sei mesi dal termine del percorso di trattamento.
torna all’indice delle domande

È previsto un numero massimo di borse e/o una distribuzione territoriale?
Per l’annualità 2022 sono messe a bando n. 1.000 borse lavoro, distribuite su base regionale e ripartite in relazione alla tipologia di intervento (bassa e media intensità), in misura proporzionale alla popolazione residente (vedere la tabella a pagina 4 del Bando).

torna all’indice delle domande

Che tipologia di documento di riconoscimento posso allegare alla domanda?
Contestualmente alla presentazione della domanda e a completamento della stessa, dovrà essere allegato un documento di riconoscimento in corso di validità, indicando nella domanda la tipologia di documento, il numero e la data di scadenza (per maggiori dettagli cliccare QUI).

torna all’indice delle domande

In che formato e che dimensioni devono avere i file allegati?
Sono ammessi esclusivamente i formati: PDF, JPG e BMP con dimensione massima di 300Kb per il documento di riconoscimento e 600Kb per il modello ISEE. Prima di allegare la documentazione assicurati che i file siano leggibili e integri e della dimensione massima prevista.

torna all’indice delle domande

Qualora dovessi risultare vincitore di borsa lavoro, che tipo di impegno mi sarà richiesto e quale sarà la durata totale del progetto?
Il progetto prevede una fase di formazione obbligatoria che si svolgerà all’avvio del progetto in tre giornate, sia in presenza che a distanza. 
Il percorso di trattamento con i pazienti sarà realizzato in massimo 12 sedute nell’arco di circa sei mesi, fra ottobre 2022 e marzo 2023. 

Nel corso del progetto, sarà richiesto di accedere alle attività di monitoraggio e supervisione scientifica e metodologica dei trattamenti (previste indicativamente tre mezze giornate di supervisione di gruppo, orientativamente a uno, tre e cinque mesi dall’avvio della fase operativa).

A distanza di sei mesi dal termine del percorso di trattamento, verrà chiesto di partecipare alla fase di follow up.

torna all’indice delle domande

Qualora dovessi risultare vincitore di borsa lavoro, in che modo mi verranno assegnati i pazienti e quanto durerà il percorso di trattamento?
I Cittadini dovranno accedere al portale dedicato al progetto e compileranno un test di screening. Sulla base dei risultati ottenuti, il cittadino sarà invitato a consultare i materiali di auto aiuto, oppure nei casi di bassa o media intensità, gli verrà assegnato un codice identificativo da utilizzare individuando in base al territorio un professionista psicologo o psicoterapeuta.  

Lo psicologo o lo psicoterapeuta, riceverà notifica di assegnazione del paziente e l’associazione al codice identificativo del paziente.

torna all’indice delle domande

Nel caso in cui dovessi rientrare nella graduatoria, che tipologia di attività dovrò svolgere e quale impegno orario mi sarà richiesto?
Le attività previste sono:

  • formazione iniziale di tre giornate, in presenza oppure online;
  • attività di trattamento dei pazienti inviati attraverso il portale, per circa 125 ore;
  • partecipazione agli incontri di supervisione di gruppo (previste tre mezze giornate).

L’attività di formazione è programmata nella fase antecedente l’attuazione del progetto e si svolgerà in presenza e a distanza (sincrona) ed è previsto un impegno di tre giornate.

L’attività di trattamento è di circa 125 ore complessive e deve essere svolta nell’arco di circa sei mesi.

A distanza di sei mesi dal termine dei percorsi di trattamento è previsto un breve incontro di follow-up con i pazienti trattati.

Gli incontri di supervisione di gruppo si svolgeranno nel corso dell’attività progettuale ed è previsto un impegno di circa tre mezze giornate.

torna all’indice delle domande

Devo emettere fattura al paziente che seguirò nell’ambito del Progetto?
Per le prestazioni professionali rese dovrà essere rilasciato idoneo titolo fiscale nel quale dovrà essere specificato che la prestazione effettuata è resa in forma gratuita per l’utente.

torna all’indice delle domande

Che tipo di trattamento fiscale è previsto per la borsa lavoro?
Il contributo borse lavoro è sostitutivo del reddito professionale e l’importo erogato è sottoposto a ritenuta d’acconto del 20%, salvo che tu abbia aderito a un regime fiscale agevolato.
Inoltre, siccome rappresenta reddito ai fini Irpef, dovrai dichiararlo ai fini fiscali relativamente all’anno di percepimento e dovrà quindi essere inserito nel reddito netto da dichiarare all’ENPAP, versandoci il contributo soggettivo. Tale importo, invece, non rientra nei corrispettivi lordi e quindi non deve considerato per il calcolo del contributo integrativo. 

In caso di adesione a uno dei regimi fiscali agevolati, è possibile richiedere l’esenzione dalla ritenuta d’acconto sull’importo liquidato come contributo borse lavoro dichiarandolo espressamente in fase di compilazione della domanda online. 

torna all’indice delle domande

 

Se non hai trovato risposta ai tuoi dubbi o stai riscontrando problemi tecnici in fase di compilazione della domanda, invia una email a assistenza.viveremeglio@enpap.it

Questa casella email è l’unico canale di contatto dedicato e attivo per questa forma di assistenza
Eventuali quesiti posti attraverso altre modalità (altri indirizzi email, ticket, o telefonicamente) non potranno essere presi in carico e non verranno riscontrati dall’Ente

 

Torna alla pagina del sito dedicata al Contributo Borse Lavoro

 

Data ultimo aggiornamento 25/07/2022