1 maggio 2020

Accreditato sul montante l’extra rendimento sul 2018

Sul montante contributivo al 2018 è stata accreditata la rivalutazione maggiorata resa possibile dalla riforma previdenziale che permette di utilizzare una quota dei rendimenti degli investimenti per aumentare il rendimento dei contributi pensionistici degli iscritti.

Si passa dalla rivalutazione dell’1,3478% prevista per tutti gli Enti di previdenza, alla rivalutazione pari al 2,7186% di ENPAP. Una rivalutazione che raddoppia quella di base e agisce direttamente sull’ammontare della pensione futura.

Con la rivalutazione, per ogni 10.000 euro di montante si ottiene una rivalutazione di 271 euro invece che di 134 euro, senza che l’Iscritto debba fare nulla.